Punta Vessinaro

Un paesaggio suggestivo con le pareti che scendono verticali fino a -40 mt che insieme a delle rocce esterne formano un bellissimo canyon.

PERCORSO ROSSO (fino a -40 mt)
Dopo un check pre immersione e un bubble check scenderemo a -16 mt in prossimità del corpo morto della boa. I primi pesci che incontreremo saranno naturalmente le grosse cernie brune. Inizieremo il nostro percorso pinneggiando verso SUD-EST dove alla nostra sx a circa -25 mt inizierà una bella parete che scende fino a -40 mt dove si interrompe per dare spazio ad una luminosa distesa di sabbia chiara. Le gorgonie rosse attireranno la nostra attenzione, negli anfratti fanno capolino le aragoste con le loro lunghe antenne, le murene e i polpi. È sempre opportuno volgere lo sguardo nel blu dove i dentici si tuffano in caccia nei banchi di castagnole.
Terminata la parete e risaliti di quota si aprirà alla nostra sx a -18 mt un’ampia baia con parecchi massi sparsi tra qui zigzagare. Con la parete alla nostra dx risaliremo da -12 mt fino a -8 mt e dopo alcuni minuti giungeremo nella baia da dove siamo partiti. L’ ultimo tratto del percorso lo faremo girando intorno a 2 grossi massi appena staccati dalla parete dove potremo anche illuminare con la torcia l’interno di una lunga e stretta spaccatura che sale fino alla superficie, per poi fare un salto su un altro grosso masso verso ponente appena dopo la catena. Terminati i 3 mn a -5 mt risaliremo di
fianco alla barca.

PERCORSO VERDE (fino a -18 mt)
Dopo un check pre immersione e un bubble check scenderemo a -16 mt in prossimità del corpo morto della boa. I primi pesci che incontreremo saranno le grosse cernie brune.
Inizieremo a pinneggiare verso EST con il promontorio alla nostra sx alla massima quota di -18 mt. Dopo alcuni minuti davanti ai nostri occhi si aprirà un bellissimo canyon che ci condurrà nella grande baia con parecchi massi sparsi tra qui zigzagare.  Con la parete alla nostra dx risaliamo da -12 mt fino a -8 mt e dopo alcuni minuti giungeremo nella baia da dove siamo partiti.
L’ultimo tratto del percorso lo faremo girando intorno a 2 grossi massi appena staccati dalla parete dove potremo anche illuminare con la torcia l’interno di una lunga e stretta spaccatura che sale fino alla superficie, per poi fare un salto su un altro grosso masso verso ponente appena dopo la catena. Terminati i 3 mn a -5 mt risaliremo di fianco alla barca.

Cecilia Luconi

Paesaggio sottomarino franata, parete
Profondità media 27 mt
Visibilità buona
Corrente assente/debole
Ambiente gorgonie, corallo, posidonia, madrepore
Fauna cernie, dentici, saraghi, scorfani, orate, salpe, murene, nudibranchi, cernie dorate, polpi