Cristo degli Abissi

La statua del Cristo degli Abissi, la cui base si trova a- 12 mt, fu posata da Duilio Marcante in memoria dell’amico Dario Gonzatti che morì durante in un’immersione con l’Aro nel 1947.
Intorno alla suggestiva statua danzano nuvole di castagnole e saraghi, intorno al basamento una murena fa capolino dalla sua tana.
Dirigendosi verso l’uscita del canale di San Fruttuoso una parete ricchissima di corallo rosso si erge innanzi a noi e scende verticale fino oltre ai -40 mt.
Con la nostra torcia , illuminando i molteplici anfratti, possiamo scorgere le numerose forme di vita. Aragoste, murene , gronghi amano questo tipo di habitat.
Dopo aver contemplato la parete risalendo di quota incontreremo una distesa di posidonia, il luogo ideale dove, con un po’ di fortuna , si potrebbe vedere un hippocampus, banchi di salpe si muovono sul fondo in cerca di cibo.

Paesaggio sottomarino parete, franata
Profondità media 20 mt
Visibilità buona
Corrente assente
Ambiente gorgonie, corallo rosso, posidonia,madrepore
Fauna dentici, cernie, saraghi, salpe, corvine, gronghi, murene, aragoste